“PER QUANTO TEMPO È PER SEMPRE?”

Mostra collettiva

Parco Sant’Osvaldo (ex ospedale psichiatrico)


8 - 29 settembre 2019

Il parco di Sant’Osvaldo ospiterà una mostra curata da OPIFICIO330, dove l’arte farà irruzione nel Padiglione 9, nelle ex cucine e nelle aree verdi circostanti, intrecciando e declinando, i temi “Bellezza,Ecologia,Memoria”.


I soci di OPIFICIO330 collaborano da anni ad alcune manifestazioni artistiche che hanno luogo nel Parco di
Sant’Osvaldo, coinvolti nel sostegno di una causa ambiziosa che è quella di creare le fondamenta per
trasformare il Parco in “cittadella della cultura e dell’arte”, dove convivano con essa le strutture oggi già
presenti.


Entrare nel padiglione 9 è rendere omaggio alle donne che lì dentro ci hanno passato la maggior parte della loro vita, che hanno camminato su quei pavimenti, pianto e gridato e dolorosamente vissuto immaginando di poter uscire, camminare sui prati e annusare i profumi in piena libertà.


A loro è dedicata la mostra, che trasforma il Padiglione 9 in un giardino incantato fatto di opere e
installazioni ispirate alla flora e alla fauna, opere grandi e fantastiche, leggere, belle, colorate, spiritose. Una
sorta di giardino onirico ispirato ad Alice nel paese delle meraviglie.


Una mostra che vuole sollecitare la riflessione sui legami che uniscono gli uomini all’ambiente, a volte
compromessi, altre volte distrutti.


L’opera ” l’Arca” ci riporta al castigo, al diluvio e ci fa riflettere. E’ proprio necessario arrivare al linite per
trovare una via di salvezza? Il corteo gioioso di bimbe e animali non ci sta dicendo che la via è un’altra? La
risposta è nello sguardo della bimba che abbraccia il gigante della savana, la giraffa, animale preveggente.

Insieme aprono la strada per raggiungere la meta.

 

INDIRIZZO

Parco Sant’Osvaldo (ex Ospedale Psichiatrico) - Via Pozzuolo, 33100 UDINE

Padiglione 9 (donne agitate)

 

8 - 29 settembre 2019

venerdì, sabato e domenica dalle 17.00 alle 23.00

link evento:

https://www.facebook.com/events/1340916932722316/

TRAGHETTARE

Mostra collettiva

presso Palazzo Sarcinelli Galleria Novecento a Conegliano (TV)

Inaugurazione sabato 8 giugno 2019 alle 17

8 - 30 giugno 2019

Presentazione di Lorena Gava con la collaborazione di Valentina Lunardelli

L’Arca. Un corteo che descrive il passaggio. Il passaggio che avviene raccontando una storia. Una storia che parla di noi.  Metafore e simboli per raccontare il coraggio di andare oltre per cercare un significato alla vita. Cercando risorse invece che individuare solo fragilità. “Una storia che racconta l’invisibile” come dice Cristina Cenci, un’antropologa che definisce a mio parere molto bene la possibilità di comunicare. Io lo faccio con la materia e l’ambizione è che ci possa essere coinvolgimento. Un “Traghettare” che conduce alla vita invogliando a ri-scoprirne/ri-considerarne il valore.

 

INDIRIZZO
Via XX settembre, 132 Conegliano

 

INFO

Dall'8 al 30 giugno 2019
Venerdí, Sabato e Domenica 10,00-13,00 / 15,00-19,00
INGRESSO LIBERO

News Section

 
 

LA DONNA NELL’ ARTE, L’ARTE DI ESSERE DONNA

 

Mostra collettiva

presso Palazzo dei Trecento a Treviso

Inaugurazione venerdì 9 marzo 2018 alle 18

9 - 25 marzo 2018

presentazione e vernissage

La Commissione Pari Opportunità del Comune di Treviso invita undici artiste ad
esporre le proprie opere a Palazzo Dei Trecento.
Oggi nel mondo dell’arte c’è più consapevolezza, stima ed autostima, anche se non è
ancora riconosciuta alle donne la visibilità che il loro valore e la loro presenza comportano
davvero.
Si deve lavorare insieme – uomini e donne – così che tutti possano esprimersi e onorare
con pari opportunità i loro diritti e doveri di cittadine e cittadini – del mondo e dell’arte.

 

INDIRIZZO
Piazza dei Signori Treviso

 

INFO

Dal 9 marzo al 25 marzo 2018
Martedì - Venerdì 16,30-19,30
Sabato e Domenica 10,00-13,00 / 16,30-19,30
ENTRATA LIBERA

 

ARTLOVEELEPHANT

Mostra Collettiva

presso Villa Marignana, Mogliano Veneto (TV)

Inaugurazione venerdì 6 ottobre alle 18

06 - 22 ottobre 2017

presentazione e vernissage

A seguito dell’importante lavoro svolto fino ad oggi dall’ associazione Pengo Life Project e dal suo fondatore Dr. Aldo Giovannella  per sensibilizzare l’opinione pubblica circa  il reale rischio di estinzione degli elefanti nasce l’esigenza di creare un evento di grande risonanza pubblica e mediatica di respiro internazionale.

Si tratta di una campagna di informazione realizzata attraverso un approccio integrato al patrimonio culturale, che offrirà al pubblico al possibilità di

partecipare alle numerose iniziative in programma. La mostra è Sostenuta dalla fondazione David Sheldrick Wildlife Trust e Pengo Life Project, dal Ministero dell’Ambiente, dalle istituzioni territoriali e da numerose aziende.

La  mostra d’arte collettiva che si svolgerà presso il Museo Toni Benetton di Villa Marignana a Mogliano Veneto (TV), che vede nell’iconografia dell’elefante l’unico protagonista,   sarà il punto di partenza e di arrivo di un percorso esperienziale  attraverso una serie di appuntamenti itineranti.

 

Fonte di ispirazione del progetto etico è stata una scultura in terracotta realizzata nel 1990 dall’artista Toni Benetton  (1910 – 1996) raffigurante un elefante, di cui è conservato dalla famiglia il disegno a grandezza naturale.

Presenteranno le loro opere in forma di pittura e scultura   30 artisti di livello selezionati dall’associazione  Artist FOR Rhino curatrice dell’esposizione impegnata sul problema delle specie in estinzione.

Parte del ricavato della vendita dei lavori sarà devoluto al David Sheldrick Wildlife Trust , organismo internazionale che si occupa in Africa  di salvaguardare gli elefanti orfani vittime del commercio dell’avorio.

Durante l’esposizione sarà realizzato un concorso di disegno tematico, laboratori di pittura e scultura, un’esposizione fotografica che coinvolgerà bambini i ragazzi con le loro famiglie e le scuole del territorio.

INDIRIZZO

Via Marignana, 112, 30100 Mogliano Veneto TV

Indicazioni: http://www.villamarignanabenetton.com/contatti/

INFO

Dal  6 ottobre al 22 ottobre 2017

apertura: TUTTI I GIORNI 10:00-12:30 e 16:00-18:00

 

LA GESTUALITÀ NELL'ARTE

Mostra Collettiva

a cura di Francesca Catalano presso made in.. Art Gallery, Venezia di Enas Elkorashy

Inaugurazione sabato 1 luglio alle 18

1.07 - 13.07.2017

presentazione e vernissage

Proponendo il tema della gestualità agli artisti del nostro tempo la curatrice e critica d’arte Francesca Catalano ha dato loro un'opportunità: esprimere a gestualità che "[...] è sempre stata un atto comunicativo parallelo al parlato o che addirittura in certi momenti lo sostituisce totalmente".

La curatrice si chiede quindi  “Quali sono oggi, tra amore e disprezzo, i gesti che più si fanno per comunicare? I movimenti del nostro corpo ci inducono in continui atti di comunicazione: i gesti delle mani e della testa, volontariamente o involontariamente, comunicano una o più informazioni[…].”

La domanda che rivolge invece agli artisti è questa: “[…]quali sono i grandi gesti che muovono i vostri sentimenti?”

INDIRIZZO

made in.. Art Gallery, Campiello Lavadori de Lana, Santa Croce 270/D

Google maps: https://goo.gl/maps/SLDeKRGGPJz

INFO

Dal 1 luglio al 13 luglio 2017

apertura: 11:30-14:30 e 15:30-18:30, dal martedi al sabato

madein.artgallery@gmail.com

www.madein-artgallery.com

 

UMANO ESSERE

Mostra di Maria Cristina Barbon e Patrizia Polese

a cura di Enas Elkorashy presso made in.. Art Gallery, Venezia

Inaugurazione sabato 6 maggio alle 18

06.05 - 24.06.2017

presentazione e vernissage

L'installazione - fatte salve modifiche in corso d'opera - prevede una composizione di mani in terracotta nell'atto di chiedere aiuto, pregare, salutare, allacciarsi e da una giungla di fili che simulano il dna. Le Mani che entrano ed escono dall'installazione di fili, smettono di essere barriera e diventano esse stesse il filo "...per unire, coniugare, congiungere." L'intento è di mettere in evidenza il gesto come linguaggio universale che parla di sofferenza e disagio ma che riesce a trovare aiuto e comprensione districandosi nella Giungla aggrovigliata e a volte feroce della vita. Un contributo a quanto Christine Macel, curatrice della Biennale, ha dichiarato:"l'arte oggi, di fronte ai conflitti e ai sussulti del mondo, testimonia la parte più preziosa dell'umanitá, in un momento in cui l'umanesimo è messo in pericolo. Più che mai il ruolo, la voce e la responsabilitá dell'artista appaiono cruciali."

 

INDIRIZZO

made in.. Art Gallery, Campiello Lavadori de Lana, Santa Croce 270/D

Google maps: https://goo.gl/maps/SLDeKRGGPJz

INFO

Dal 6 maggio al 24 giugno 2017

apertura: 11:30-14:30 e 15:30-18:30, dal martedi al sabato

madein.artgallery@gmail.com

www.madein-artgallery.com

 

Dove Sono Le Mie Ali?

Mostra personale di Maria Cristina Barbon

presso Palazzo Giacomelli Spazio Unindustria

Inaugurazione 18 settembre 2016 alle 18

18– 30 settembre 2016

presentazione e vernissage

Presentazione di Eugenio Manzato

"Una mitologia declinata al femminile è la sostanza della produzione artistica di Maria Cristina Barbon. Andromaca, Leda, Minerva, il prediletto Icaro e il suo volo alla ricerca della libertà. Terrecotte realizzate con tecnica sapiente studiata, accurata che sfocia in uno stile delicatamente lirico. Memorie di una cultura dalle solide radici trevigiane, modelli alti: Canova impresta la movenza – non importa se inconscia – del nudo fanciullo Icaro alle bambine che provano a loro volta le ali; e Mazzotti che cercava in ogni giovane scultore un emulo di Arturo Martini sarebbe forse soddisfatto di trovare nelle  terrecotte di Maria Cristina Barbon tante somiglianze – non importa se casuali – con le tecniche “a sfoglia”, a “lucignolo” di quelle sculture modellate nell’argilla sull’esempio della madre che impastava il pane. Il volo verso l’alto – sciami di libellule d’acciaio leggere –ma anche una discesa nell’interiorità, bimbe che camminano alla ricerca dell’io nascosto. Un universo femminile che include serenamente il maschile

e convive felicemente con le creature." 

INDIRIZZO

Piazza Giuseppe Garibaldi, 13, 31100 Treviso TV

INFO

Lunedì – venerdì 8.30/12.30 – 14.00/19.00

Sabato – domenica 10.00/12.30 – 15.00/18.00

 

INGRESSO LIBERO

 

Con il patrocinio di Unindustria Treviso e Palazzo Giacomelli